Come Risparmiare sull’Arredamento della Casa

Le case, gli appartamenti, non sono tutti uguali e variano a seconda della zona e delle esigenze. Locali nuovi, abitazioni antiche, spazi ristretti, o enormi stanze, coppie, piccoli nuclei familiari, e famiglie allargate, ci sono consigli per ogni situazione.

Piccolo appartamento
Un appartamento di solito è di poche stanze, deve essere funzionale e apparentemente più ampio e arioso, creando spazi dove non ci sono senza però soffocare l’ambiente.
La cucina se molto piccola, o si riduce ad angolo cottura, è meglio che sia composta da ripiani mobili, così da spostarli in caso di necessità e utilizzarli come carrelli per trasportare piatti e altro dalla cucina al soggiorno. Invece del tradizionale tavolo con sedie, potresti utilizzare una comoda panca da appoggiare alla parete con sezioni sottostanti dove inserire libri, o altri oggetti utili. Nel caso in cui il tavolo non sia accanto una parete su cui appoggiare la panca, si possono utilizzare sedie pieghevoli da poter riporre ed aprire in base al numero di persone, gestendo così al meglio lo spazio. Se la cucina è piccola sono preferibili mobili aperti, ripiani, ganci e cestelli, per non chiudere lo spazio e limitare la luce. Per quanto riguarda il salotto e la camera da letto, il trucco che amplia visivamente l’ambiente e quello di utilizzare specchi e lampade. La luce e i riflessi sembrano ingrandire le camere.
Altro espediente per chi ha poco spazio, è il letto con vano per riporre vestiti, coperte, o biancheria, un aiuto ad un armadio più o meno ampio.
Se hai dei bambini, e vuoi che abbiano una camera libera di ingombri, puoi prendere letti a castello tradizionali o estraibili, oppure letti a scomparsa per lasciare spazio ai giochi durante il giorno. Ultimo consiglio: utilizzare porte a soffietto o scorrevoli, così gli ambienti aperti daranno un senso di ampiezza.

Casa, villa, appartamenti ampi
Hai tanto spazio da riempire e non sai come? Paura di spendere troppo per arredare i tuoi stanzoni?
Gestisci bene il tuo spazio, dividi idealmente la tua casa in zone: salotto, soggiorno, studio, relax, e tutte quelle che ti vengono in mente e ti occorrono. Decisi gli ambienti, pensa all’arredo e differenzia ogni sezione usando magari il colore. Comprare: Tavoli? Librerie? Armadi?
Bene, non pensare a mobili per forza grossi, elaborati, e costosi.
Puoi utilizzare mobili semplici, dalle linee leggere e fresche e anche poco dispendiosi, il trucco in questi casi è nel sapere usare gli accessori. I soprammobili, i quadri, e i tappeti riempiono visivamente una stanza. In camere ampie i soprammobili vanno accostati tra loro in gruppi da tre o quattro oggetti. Esempio: su un mobile all’ingresso può starci un vaso, una cornice, e uno svuota tasche, tutti piccoli oggetti che insieme danno spessore. Il lato positivo dei suppellettili è che se ne trovano di carini e economici. Per le pareti puoi usare specchi, cornici da riempire con le tue foto, e mensole, a seconda delle tue preferenze.
In salotto e in camera da letto puoi invece utilizzare tavolini, puff, cuscini, e ornamenti come vasi e fiori. Usa la creatività.

Casa pratica
Poco tempo per pulire? Amici a quattro zampe che girano per casa e si comportano da umani sedendosi sul tuo divano e stendendosi sul tuo letto?
Ti sconsigliamo mobili pregiati che hanno bisogno di cure particolari. Meglio invece divani che possano essere ricoperti da foulard e fodere, tavolini e mobiletti leggeri fatti di solo ripiano e sostegno per agevolare le pulizie, e che non siano di colore scuro. Il nero è da evitare, la polvere si nota di più e ogni giorno dovresti spolverare.

Case in pietra, di campagna, rustiche
In questi casi abbiamo bisogno di pensare a come sfruttare e valorizzare la nostra casa. Di solito le case sono piccole, sono seconde case, e renderle vivibili per la quotidianità significa sfruttare tutti gli spazi interni. (Leggere consigli per piccoli appartamenti)
Queste abitazioni hanno bisogno di colori caldi e di qualche tocco di vivacità per creare contrasto. Importanza assumono gli ambienti esterni, che espandono la casa, e per questo bisogna renderli vivibili in ogni stagione. Creare spazi coperti e spazi e all’aperto dove pranzare, mettere lavatoi, o inserire un comodo ripostiglio. Anche una piccola casa di montagna in questo modo può essere ampiamente sfruttata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *