Come Affrontare un Colloquio

Ci sono vari modi per avere successo durante un colloquio di lavoro per una donna, l’importante e non cercare di strafare, ne fare il passo più lungo della gamba, ma puntare molto sulla propria professionalità, le proprie competenze e sul come si è realmente, senza fingere di essere altre persone.

Importantissimo è l’abbigliamento, niente cose particolari, provocanti o troppo colorate. Ai reclutatori piace vedere la candidata con la giacca, i capelli magari raccolti, e con un atteggiamento professionale, che faccia vedere che si è li per vendere le proprie capacità e le proprie competenze, e non la propria bellezza, per quello ci sono altri lavori, dove poter sfruttare la propria immagine.

Durante il colloquio è utile avere una postura composta, senza muoversi troppo, sistemarsi i capelli o cose del genere. Risulta essere molto importante, sembrare almeno, essere interessate a quello che il selezionatore ci dice, in modo da mostrare l’apprezzamento per il discorso introduttivo. Questo lascia il resto del colloquio in discesa, cosa che non guasta mai quando sarete chiamate a parlare di voi stesse.

Abbigliamento adatto

Alcuni preferiscono un vestito ad un pezzo solo, ma spesso questo non è congeniale e potrebbe non essere adatto all’occasione. Il nostro consiglio è quello di presentarsi con gonna, non corta ma almeno fino al ginocchio, camicia e giacca, in modo da dare fin da subito un’aria professionale al reclutatore che deve capire fin da subito con chi ha il piacere di parlare.
E’ il caso di evitare colori troppo variopinti o adatti per delle serate fuori. Il blu e il nero sono i colori più adatti. Oppure il bianco se si è nel periodo estivo.

Limitarsi nell’uso di gioielli

Los tesso discorso viene fatto con i gioielli. E’ il caso di evitarne troppi, e che questi non siano troppo appariscenti da distogliere lo sguardo del selezionatore dalla persona per metterlo su collane o bracciali troppo vistosi.
La stessa cosa vale per le scarpe, che devono essere consone all’occasione, e quindi non troppo stravaganti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *