Come Aprire Sartoria in Franchising

Aprire una sartoria in franchising è un ottimo investimento, perché sempre più persone preferiscono aggiustare o modificare i capi piuttosto che acquistarne dei nuovi.

Se non si è sarti è necessario trovare un professionista che lavori presso la nostra sartoria; invece, se si ha poca esperienza il franchising ti garantisce il giusto supporto per arrivare al successo.

La tipologia di sartoria di maggior successo è quella rapida, cioè che offre servizi veloci in giornata. E’ necessario però avere le competenze e gli strumenti per offrire anche altri servizi particolari come la creazione di un abito o il ricamo.

Aprire una sartoria in franchising è conveniente perché vengono forniti tutti i macchinari dalla casa di riferimento; inoltre, questi sono già stati provati e testati. L’insegna, il marchio sono già noti e conosciuti e viene dato un supporto per le prime fasi del lavoro. Il franchising offre anche le campagne pubblicitarie, il materiale promozionale e l’assistenza gestionale.

In genere il franchising si occupa di trovare il giusto punto per aprire la sartoria. Le location più ambite sono i centri commerciali o il centro città dove passano ogni giorno tantissime persone a piedi.

Il locale viene in genere scelto dal franchisor, secondo i suoi canoni. Oltre all’ubicazione è importante la distribuzione dello spazio, per poter sistemare in maniera adeguata il laboratorio.

I centri commerciali sono una buona soluzione soprattutto per i laboratori sartoriali che si occupano di riparazioni veloci, come gli orli. Il cliente, nel frattempo può proseguire con i suoi acquisti e tornare all’ultimo a ritirare. Viene fornito un corso di formazione e si garantisce tutto il supporto necessario per le lavorazioni e le pratiche di contabilità e amministrazione.

Sarà la casa madre ad interessasi di sistemare la sartoria, ad occuparsi dei macchinari e degli arredi e a preparare ed effettuare le campagne pubblicitarie. Queste sono fatte attraverso il volantinaggio, le affissioni e così via. Il franchising dà la possibilità di aprire un laboratorio sartoriale con un piccolo investimento ma con numerosi vantaggi, come il lancio del negozio, il supporto per lo svolgimento dell’attività e l’acquisto dei materiali e di tutti gli arredi necessari.

Aprire una sartoria in franchising è una comodità perché si ha un’assistenza continua su tutti i punti e si può iniziare a lavorare con un marchio già noto, che è garanzia di successo.

In genere per inaugurare una sartoria in franchising non è necessario avere il locale, né la qualifica da sarto. Si richiede un piccolo investimento iniziale la cui cifra varia secondo la casa madre alla quale ci si affilia. Questo investimento comprende il costo dell’acquisto degli arredi e dei macchinari, i costi per i sistemi di gestione e per le consulenze. Inoltre, sempre nella medesima cifra sono compresi i fee d’ingresso e la royalties mensili. Di norma la casa madre richiede una royality che è media fra il 2% e il 5% di tutto il fatturato.

Per poter puntare sulla velocità del servizio, la sartoria dovrebbe avere, sin dagli inizi, due persone abili sia nel cucito che nel taglio che siano in grado di soddisfare le richieste in maniera precisa.

Più il servizio offerto è curato, puntuale e soprattutto veloce, maggiore sarà la cifra che il cliente è disposto a pagare.

In alcuni casi, il franchising richiede un’esperienza precedente maturata nello stesso settore e l’essere già in possesso di un locale commerciale di una certa grandezza.

Il consiglio è di affidarsi a marchi già diffusi sul territorio nazionale che si occupino di fornire tutta l’assistenza necessaria sia per arredare la sartoria che per la gestione delle commesse.

Inoltre per un maggior successo è meglio puntare anche su servizi particolari come il ricamo, tende, copri divani e abiti su misura.

Aprire una sartoria in franchising garantisce un buon reddito con spese ridotte, soprattutto se le paragoniamo a quelle di un negozio con un magazzino e con chi deve acquistare tutti i macchinari e gli arredi.

Questa tipologia di attività è particolare perché non necessità dell’acquisto di merci molto costose e il locale non deve avere particolari requisiti. Il laboratorio può essere ricavato ancche nel retro o in un soppalco.

Per avere tutte le informazioni su come aprire una sartoria in franchising si possono contattare le diverse case madri, senza nessun impegno di tipo contrattuale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *